Rischio rimborsi nei confronti dei cittadini per il pagamento della Tasi in seguito alle delibere comunali avvenute dopo l’ok ai bilanci. Ad evidenziarlo i tecnici del Senato. Potrebbe essere proprio questa una delle possibili conseguenze dello stop alla sanatoria delle delibere comunali, così come approvato durante l’esame della legge di Stabilitàalla Camera.

Secondo l’analisi degli esperti, sono poi necessari alcuni chiarimenti per quanto riguarda la riduzione Imu per le case in comodato e per quanto riguarda le norme sulle banche. Ma non solo. A quanto pare, ci sono dubbi anche per quanto riguarda la riduzione del 50% dell’Imu per le case date in comodato ai parenti.

A tal proposito, i tecnici hanno sottolineato che si tratta di una norma che potrebbe “dar luogo a minor gettito, introducendo un’agevolazione non prevista”. Il dossier, dunque, ha evidenziato: “In relazione alla quantificazione degli oneri indicati appaiono opportune informazioni a chiarimento della stima”.